martedì 28 luglio 2015

La Luna Blu


Metamorfosi della Luna di Liu Kuo-Sung (o Liu Guosong)



E così siamo quasi giunti alla tredicesima luna, la Luna Blu, che ci sarà fra 3 giorni.
Normalmente un mese ha una sola luna piena, ma può capitare ogni 2-3 anni che ne abbia due. Inoltre si considera anche la stagione e la Luna Blu rappresenta la quarta luna.
Due cose prima di andare avanti:

- La Luna Blu è sempre la seconda Luna Piena del mese.
- La Luna Blu non è così chiamata perché è di colore blu. E in più non è una Luna all'insegna del malumore (blue in inglese può indicare tristezza e malinconia). Per questo c'è la canzone Blue Moon


Perché la Luna Blu è così importante?
Innanzitutto bisogna capire che nel mondo pagano ogni Luna Piena ha un suo nome e un suo scopo.

Gennaio: Luna del Lupo
Febbraio: Luna della Tempesta
Marzo: Luna del Seme
Aprile: Luna della Lepre
Maggio: Luna del Fiore
Giugno: Luna della Fragola
Luglio: Luna del Miele
Agosto: Luna del Grano
Settembre: Luna della Vendemmia
Ottobre: Luna del Sangue
Novembre:  Luna della Neve
Dicembre: Luna della Quercia


Questi sono solo alcuni dei nomi (in realtà per ogni mese ce ne sono tantissimi) e come si può ben vedere ogni Luna Piena rispecchia la fase della Natura che corrisponde e non è un caso se la parola mese si chiama così. Etimologicamente mese deriva dalla stessa radice indoeuropea che significa luna.
Anche i rituali di ogni Luna Piena, detti Esbat un termine di recente appropriazione, rispecchiano la fase della Natura
Per la sua rarità si dice che la luna blu abbia un'intensità maggiore


Ma nulla vieta a chi non è pagano o wiccan di godere della bellezza di una luna.
Alla luna dobbiamo mostrarci onesti, non avere paura di nasconderci.
Danziamo, gioiamo, facciamo bagni (magari anche al mare).
Inoltre una luna così è l'ideale per sentirsi rigenerati come se ci tuffassimo dentro questa piscina bianco-argentata ed è l'ideale per ricordare a noi stessi importanti obiettivi e sogni.




Moon Watch di Vladimir Kush



Io spero che questa Luna Blu porti a voi conferme e/o nuovi inizi.
E quando fra tre giorni apparirà non dimenticate un sentimento importante: la gratitudine.
La Luna ci tiene tanto ;)



Curiosità:
Proprio per la sua rarità c'è questo modo di dire once in a blue moon. Un po' come da noi con ad ogni morte di Papa.
La tredicesima luna compare, anche se in via ovviamente metaforica, in una fiaba. E' la tredicesima fata de La Bella Addormentata nel Bosco, quella che non è stata invitata.




Aggiornamento:
Ed ecco un link recente su questa luna blu da La soffitta delle streghe e visto che stiamo parlando di una Luna Piena in Acquario ecco qua sempre dallo stesso sito.


lunedì 20 luglio 2015

Il mistero di Persefone



Persefone di Rebecca Guay


Qualche ora fa ho fatto uno di quei test dove metti il tuo nome e ti viene fuori il risultato.
Era quello su "Che dea greca sei?", metto il mio nome Elena e compare Persefone.
Tu sei la dea degli Inferni (ehm, nella mitologia greca sarebbe più corretto Inferi). Sei riservata e piena di segreti (okay) e non ti apri mai agli altri (beh mai, mai, no. Col tempo mi sto lasciando più andare rispetto all'ermetismo di anni fa e non sto parlando solo dei segreti). Anche se rimani sempre nel retroscena (quando faccio teatro no), sai dirigere le persone con i tuoi magici poteri di seduzione (ah sì?!?)
Il mio lato scherzoso l'ha preso sul ridere questo fatto che, a quanto pare, il nome Elena richiama rapimenti mitici amorosi: da quella che è stata rapita da Paride alla dea che è stata rapita da Ade.
Sì, perché nel mondo greco, pieno di intrallazzi amorosi, Ade rapisce Persefone quando era intenta a fare una collana di fiori e la porta (in malo modo) negli Inferi come sua sposa. Sua madre Demetra, si infuria a morire e non stiamo parlando di una dea qualunque bensì la dea del raccolto e promette che se non avrà indietro sua figlia, farà seccare il grano e quant'altro. 

giovedì 16 luglio 2015

Nel mondo dei sogni

Avete presente i sogni lucidi? Quei sogni dove siete consapevoli di stare sognando e dove agisci senza restare un passivo osservatore?
Ebbene, sin da bambina faccio a volte dei sogni lucidi e manco sapevo come si chiamassero.
So che nella vita di tutti i giorni pensavo a cosa sognare e poco prima di andare a letto pensavo "Adesso sogno questo."
Uno di quelli che più mi ricordo era la mia volontà di camminare fluttuando in aria.
I passi diventavano enormi come balzi.
Quando qualche anno fa vidi Il castello errante di Howl, rimasi commossa da una scena.




mercoledì 8 luglio 2015

Perle, meravigliose perle

Chi lo dice che le perle fanno vecchia?
Queste gemme preziose, tra le più antiche se non quella in assoluto, non ha ancora finito di incantare.


una perla datata di 2000 anni


C'è anche un motivo se desidero parlare delle perle adesso.
Lasciando perdere questo caldo, siamo nel mese del Cancro, un segno d'acqua e governato dalla Luna.
E dalla Luna provengono le perle. Almeno così si riteneva.
Uno dei miti più prevalenti sulle perle è che siano lacrime della Luna.
Questo mito può essere molto probabilmente alla base della superstizione che le perle portino lacrime.
Oppure nata dai raggi lunari che incontrano l'acqua.


di Evelyn de Morgan

venerdì 3 luglio 2015

5000 (e più) pin su Pinterest

5000 pin.
Anzi, 5107 pin per l'esattezza nel momento in cui scrivo.
E non sono passati neanche due anni (li fa ad ottobre) da quando mi sono iscritta su Pinterest (mi trovate qui).
C'è da dire che alcune immagini le trovate non in una sola bacheca, ma anche in due o in tre.
Perché? Di certo non per la fretta per arrivare al traguardo, ma semplicemente perché quell'immagine aveva temi comuni in diversi bacheche.
Quindi, per come ho fatto col primo anno, ecco le immagini più pinnate.
Le parti in corsivo saranno le parole che ho scritto in quel post e anche in questo.
All'inizio avevo pensato di non mettere l'immagine più pinnata se coincideva con quella dell'anno scorso. Poi alla fine ho pensato di sceglierne un'altra, diciamo la seconda arrivata.
A volte capitava a me di scegliere quale pin inserire perché quelle pinnate avevano gli stessi valori.
Per la quantità di pin poi c'è un altro motivo che sarà specificato.
Siete pronti a scoprire?
Via con le danze.



Alchemical Illustrations
42 pin, 92 followers


Le illustrazioni alchemiche hanno un grande fascino per me per il loro profondo significato.
Mi piacciono per come le creature appaiano così fantastiche come se non ci fossero confini. 





da Atalanta Fugiens di Michael Maier, 1617


venerdì 19 giugno 2015

Nel regno dei profumi con Marika Vecchiattini

Il profumo... 
il sogno di un attimo, 
una fugace essenza ricca di personalità 
che può anche richiamare lontani ricordi


I profumi rappresentano per me un mondo misterioso, ancora oscuro e mi intrigano.
Recentemente poi mi sto avvicinando sempre di più al mondo dei profumi e quasi un anno fa comprai un libro Il linguaggio segreto del profumo di Marika Vecchiattini ed. Castelvecchi.


blog di Marika Vecchiattini: Bergamotto e Benzoino



(video del 2011)


Ma non sono partita subito da questo libro anzi si può dire che quella che sto facendo in questi anni sia più una ri-scoperta.

mercoledì 10 giugno 2015

Il tema natale del mio blog







di Celena And Martin aka theFiligree




Avete presente quando, quasi tre anni ho realizzato un post intitolato così Di che segno è il tuo blog?
Magari alcuni non l'hanno presente comunque sì, un giorno mi sono divertita a stilare un elenco dove descrivevo il "carattere" del blog secondo il suo segno zodiacale (ovvero la data del primo post) tenendo in considerazione le caratteristiche di ogni segno.
Perché l'ho fatto? Beh, più per divertimento e poi l'astrologia è uno dei miei innumerevoli interessi.
So che alcuni storceranno il naso però vi posso assicurare che se davvero volete conoscere la persona (e non il futuro) attraverso l'astrologia non bisogna solo considerare il segno solare (ovvero il giorno in cui sei nato) ma tutta la complessità del tema natale.
Ovvero inserendo data di nascita, ora e luogo anche in un semplice sito poi ti vengono fuori tutti i dati.
Ebbene, una cosa tira l'altra, ecco cosa è venuto fuori usando questo sito


Premessa: ovviamente tutto preso con goliardia.





Sole in Pesci e Ascendente in Leone


L'ottimismo, l'energia del Leone sono risorse capaci di.vincere le incertezze e la timidezza dei Pesci. Insieme, comunque, contraddittorio che alterna comportamento decisi ad altri introversi e irrisoluti.
Il successo appaga l'orgoglio, ma la sensibilità si perde nei meandri di turbamenti e insicurezze profonde. Dovrebbe appoggiarsi a compagni forti, che lo dirigano verso una maggiore autonomia: il difficile però è riuscire a guidarlo!



domenica 7 giugno 2015

L'arte e l'ispirazione



Verso mezzanotte stavo "gironzolando" su Pinterest, Santo Pinterest (eccomi qua) quando ecco che vedo questo vestito.
Immagino tutti, almeno quelli che hanno visto l'anime, abbiano pensato al famoso abito di Princess Serenity di Sailor Moon.
(sotto manga, illustrazione di Naoko Takeuchi, l'autrice e anime anni '90)






giovedì 4 giugno 2015

Attesa

No, non mi sono dimenticata del blog e nemmeno di voi lettori.
Lo so che è un po' che non scrivo e per questo ho deciso di fare questo post.
Non so il rapporto che hanno gli altri col proprio blog, ma io sento che una parte del blog "vive" per conto suo e allo stesso tempo vive con me.
Adesso è come se fossi in attesa. Di preciso non so.
E' un po' come se fossi incinta e non so neanche l'aspetto di ciò che porto in grembo.
L'attesa può anche essere insostenibile perché a volte ci si affaccia col vuoto.
Comunque con fiducia ci sono.



foto di Susannah Alle


A presto ;)


domenica 17 maggio 2015

Medea (teatro)


di Gustav Klimt
non sono sicura sia Medea quella raffigurata



Ecco qual era il ruolo difficile del quale parlavo qualche mese fa.
Medea, la madre che ha ucciso i suoi due figli perché tradita.
Almeno questo è quello che viene in mente quando la si nomina.
Ogni volta il suo nome ricompare come fosse una maledizione, ma quando si recita non c'è il tempo per giudicare un personaggio e processarlo. Anzi, il farlo sarebbe una grave mancanza per chi lo interpreta.
Quindi come mi sono approcciata a un personaggio simile?
Innanzitutto quale pezzo dovevo interpretare?

La Medea da me interpretata è quella della versione di Seneca ed ecco il mio monologo

Dèi del matrimonio, io vi prego. Tu, Lucina, custode del letto nuziale. E tu, Minerva, che insegnasti a Tifi il governo della nave, la prima che vinse i flutti, e tu sole che distribuisci al mondo la luce del giorno, e tu, Nettuno, che crudelmente regni sul mare profondo, e tu, Ecate Triforme, che offri il tuo complice raggio ai riti segreti, e voi, sui quali Giasone mi giurò fedeltà, e voi, voi che a Medea è più lecito invocare: Caos dell'eterna notte, regno che è agli antipodi del cielo, e voi, Spiriti del male, e tu, Plutone, signore del regno dolente, e tu, Proserpina, signora che un amore più fedele ha rapito: io vi prego con la mia voce funesta.
Ora, ora dovete venire, dee vendicatrici dei delitti, Furie, luttuoso il crine di guizzanti serpi, la nera fiaccola stretta con mani di sangue, orrende come il giorno che appariste alle mie nozze: la morte, date la morte alla nuova sposa di Giasone, al suocero, a tutta la famiglia regale, ma a me date qualcosa di peggio, che io possa augurarlo al mio sposo. Che viva, lui, e corra per città sconosciute, esule, privo di tutto e colmo di terrore, odiato e senza asilo. E rimpianga me come sposa, e batta a porte straniere come un ospite troppo conosciuto. Non riesco dunque ad augurargli nulla di peggio? Sì, generi figli simili al padre, simili alla madre. Ecco, la vendetta è fatta. ho partorito.

(preso da qui)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...