lunedì 7 maggio 2012

Lilith, la prima donna

Io sono Lilith, la dea delle due notti che ritorna dall’esilio.
Io sono Lilith, la donna-destino. Nessun maschio le è mai sfuggito e nessun maschio desidera sfuggirle. 
Io sono le due lune Lilith. Quella nera è completata dalla bianca, perchè la mia purezza è la scintilla della sua depravazione, e la mia astinenza l’inizio del possibile. Io sono la donna-paradiso che cadde dal paradiso, e sono la caduta-paradiso.
Io sono la vergine, viso invisibile della scostumatezza, la madre-amante e la donna-uomo. La notte perchè sono il giorno, il lato destro perchè sono il lato sinistro, e il sud perchè sono il nord.
Io sono Lilith dai candidi seni. Irresistibile è il mio fascino perchè i miei capelli sono corvini e lunghi, e di miele sono i miei occhi. La leggenda narra fui creata dalla terra per essere la prima donna di Adamo, ma io non mi sono sottomessa.
… Io mi faccio l’amore e mi riproduco per creare un popolo del mio lignaggio, poi uccido i miei amanti per lasciare spazio a coloro che non mi hanno ancora conosciuta.
… Io sono la guardiana del pozzo e il punto di incontro degli opposti. I baci sul mio corpo sono le piaghe di quanti lo tentarono. Dal flauto delle due cosce sale il mio canto, e dal mio canto la maledizione si diffonde come acqua sulla terra.
Dal flauto delle due cosce si eleva il mio canto / e dalla mia lussuria sgorgano i fiumi. / Come non potrebbero esserci maree / ogni volta che tra le mie labbra verticali brilla un sorriso? / …
Io, i libri mi hanno scritta anche se non mi avete mai letta. Il piacere sfrenato, la sposa ribelle il compimento della lussuria che conduce alla rovina totale: sulla follia si schiude la mia camicia.
Quanti mi ascoltano meritano la morte, e quanti non mi ascoltano moriranno di rabbia.
Non sono nè la ritrosia nè la giumenta facile, piuttosto il fremito della prima tentazione.
Non sono nè la ritrosia nè la giumenta facile, piuttosto lo svanire dell’ultimo rimpianto.
Io sono la leonessa seduttrice e ritorno per coprire i sottomessi di vergogna e per regnare sulla terra. Ritorno per guarire la costola di Adamo e liberare ogni uomo dalla sua Eva.
Io sono Lilith / e ritorno dal mio esilio / per ereditare la morte della madre che ho generato.

(Il ritorno di Lilith di Joumana Haddad)




Lady Lilith di Dante Gabriel Rossetti, 1866-1868




Oggi pomeriggio in una puntata dei Simpson si parlava delle Wiccan e le loro preghiere le rivolgevano a Lilith.

Questo archetipo non è mi è nuovo. Lei è stata la prima moglie di Adamo anche se la sua origine sempre risalire a molto prima (come potete vedere qua sopra) presente anche nella mitologia assira. Ritornando ad Adamo, lei è stata creata esattamente come lui dall'argilla e passava tutto il giorno a cercare bacche, a creare degli strumenti mentre lui era a caccia. Poi una notte si rifiutò di fare l'amore stando sotto di lui. Dichiarò che essendo creata come lui dalla stessa materia, anche lei aveva il diritto di stare sopra. Di fronte all'ennesimo rifiuto, Lilith lasciò l'Eden.
Con queste premesse, si può ben immaginare perché Lilith sia un potente archetipo: femminista ante-litteram, appartenente agli scritti apocrifi e molti vedono in lei il serpente che tentò Eva per vendicarsi.


(particolare) da Caduta e cacciata di Adamo ed Eva di Michelangelo, 1510
affresco



Peccato originale di Hugo van der Goes, 1467-1468



Adamo ed Eva , XV secolo
proveniente da un manoscritto che credo sia fiammingo
Infatti come potete vedere la donna è raffigurata come era l'ideale di bellezza nella pittura fiamminga: seno piccolo e sodo e ventre gonfio


Come potete vedere, il serpente tentatore viene raffigurato nelle ultime due immagini con degli arti come se fosse una lucertola. Infatti Dio maledisse il serpente costringendo "lui" e la sua dinastia a strisciare per terra mangiando polvere.

Lilith e il serpente



Lilith di John Collier, 1892


Lilith divenne un'autentica femme fatale e la si considerò un vero e proprio demone che uccideva bambini e causava erezioni notturni agli adolescenti. In generale causava incubi essendo una Succube. Venne poi riscoperta come una figura della Grande Madre perciò adorata da tutti coloro che praticano il paganesimo.
Il suo non voler sottostare fa pensare che fino a qualche secolo fa, e forse anche un po' dopo, le donne potevano stare sopra all'uomo solo se erano delle amanti.
Lilith rappresenta, come la dea greca Ecate, il lato oscuro della Luna, la Luna Nuova che come il serpente, cambia la sua pelle per creare un nuovo ciclo.
Inoltre è presente in astrologia per indicare gli aspetti più nascosti, oscuri e il modo di vivere la sessualità. Qui se desiderate scoprire in quale segno sta.

Sul personaggio di Lilith ci sarebbe ancora molto da dire.
Qui la pagina wikipedia di Lilith per maggiori informazioni



P.S.: Non ho mai capito perché le trasformazioni (tipo lupi mannari) avvengano con la Luna Piena o perché questa venga temuta: la Luna Piena rappresenta la Madre. Capirei di più se tutto ciò avvenisse con la Luna Nuova visto che essa porta alla luce lati nascosti. A proposito di Luna Piena, l'avete vista? Io no, me la sono persa. Ieri il cielo era completamente nuvoloso.

P.P.S.: Anni fa, quando ancora ero in Accademia, realizzai un quadro su Lilith. Eccolo qua:


(immagine dal mio catalogo)

Adesso non ce l'ho più con me: l'ho regalata ad una mia amica però chissà che non ne realizzi un'altra: è sempre un personaggio interessante che, proprio come l'oscurità, non si svela mai del tutto.


Modificato

6 commenti:

  1. Ma tu pensa, in una serie che seguo, Supernatural c'era questa bambina demone che doveva causare la fine del mondo e l'hanno chiamata proprio Lilith.
    Passare da te è un vero piacere per gli occhi. Mi piace tantissimo Lilith di John Collier.
    E complimenti per il tuo quadro.
    La luna l'ho vista, era meravigliosa.
    Io guardo sempre il cielo ed ogni volta ne resto incantata...con la luce di queste notti sembrava quasi l'alba per quanta luce c'era.
    Peccato che da te fosse nuvoloso :(

    RispondiElimina
  2. Che strano che sia una che si chiama Lilith a causare la fine del mondo.
    Ti invidio che hai visto la luna.
    Grazie mille sia per ciò che ha detto sul blog sia per il quadro.

    RispondiElimina
  3. da wikipedia: Lilith, il secondo angelo, è concepita come la progenitrice del genere umano; Lilith, relegata nelle estreme profondità del Terminal Dogma del quartier-generale della Nerv, appare come un essere gigantesco: le sue mani sono inchiodate ad una croce che ricorda quella di Cristo, ed il suo addome è trafitto dalla Lancia di Longino.
    quindi sì :)

    RispondiElimina
  4. come cambia la storia....per un no d'orgoglio femminile. w lilith

    RispondiElimina
  5. Eh già e quanti no di donne (ma anche uomini) hanno cambiato la Storia. Un viva a tutti quelli che, per qualche motivo, non si sono voluti sottomettere.

    RispondiElimina

Grazie per i commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...