venerdì 25 febbraio 2011

Quell'insulsa e arrogante libertà di parola

La libertà di parola è stata una delle più grandi conquiste degli ultimi secoli solo che adesso in nome di questa libertà tutti si sentono liberi di poter parlare anche se dell'argomento non ne sanno un benemerito ca**o!!!
E poi precisano: "Oh, è una mia opinione."
Già, adesso avere un'opinione è di grande moda e non parlo solo di quello che succede nella tv, ma anche della vita in generale visto che adesso, molto spesso, tv e vita vera si confondono.
E se per caso io tento di spiegare i miei motivi, loro dicono le solite frasi banali, frasi fatte, frasi di chi non sa nulla! E magari uno che legge, penserà: "Ma tu come fai a sapere se lui ha passato o no oppure sa o no quell'argomento?" Uno che sa o che ha passato non ricorrerebbe mai a frasi del genere. "Quali?" Quelle che ogni volta cercano di spiegarmi, di analizzarmi oppure di dire quella stronzata colossale che io in una vita precedente ho fatto chissà che cosa!
Ma che ca**o posso sapere io cosa ho fatto in una vita precedente? E in più a cosa mi serve saperlo? A me interessa solo una vita: quella che sto vivendo adesso!
E poi si riempiono la bocca con cazzate solo perché si sentono liberi di dire la loro.
Ma che arroganza c'è in tutto questo?! Quale arroganza ti permette di parlare se non sai niente dell'argomento o se non hai passato quell'esperienza?

Sia chiaro che non sto parlando di una dittatura, ma di una maggior consapevolezza in quello che si dice e che non a tutto c'è qualcosa di chiaro, una risposta.
Forse si fa una migliore figura a stare zitti, a volte.


P.S.: Se qualcuno si starà chiedendo come mai tutto questo astio, cosa sia successo oggi, rispondo che è già da tempo che sento salire questa insopportazione. Oggi ho voluto solo condividere questo mio sfogo con voi.

P.P.S.: I commenti sono graditissimi soprattutto se anche voi vi siete mai sentiti così.

6 commenti:

  1. Il mondo è bello perchè è "avariato" cara Alma, ti arrabbi ancora? Buona domenica cara. Carmen

    RispondiElimina
  2. Dipende anche dall'argomento che si tratta.

    RispondiElimina
  3. Eh, se mi sono sentita così... parecchie volte, in effetti, soprattutto in passato... mi è capitato di sentirmi infastidita da gente che parlava con me di certi argomenti, magari anche convinta di dire cose senzienti, senza poi essere in realtà a conoscenza della realtà dei fatti... Però, con tempo, ho imparato ad essere più "tollerante": mi sono accorta che, molto spesso, sono cose che la gente dice in buona fede, non con l'intenzione di ferire, ma proprio perchè "ignorante" in materia, credendo magari anche di fare del bene... Bisogna considerare chi è che dice certe cose e, in base a ciò, decidere che peso dare alle loro opinioni...

    RispondiElimina
  4. Posso comprenderti benissimo. Il fatto è che molta gente è convinta di saperne qualcosa. Bisogna solo lasciarli parlare e non dare loro retta, non dare loro peso.

    RispondiElimina
  5. Ti capisco benissimo, mi sono arrabbiata tante volte per questo motivo,la gente che parla dei disturbi alimentari senza sapere minimamente di che cavolo sta parlando o apre la bocca su altri argomenti solo per farle prendere aria.
    Quanta pazienza che ci vuole mamma mia!

    RispondiElimina

Grazie per i commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...